Un volo sulla Cenere di Claudia Petracca

In una città alle cui porte bussa l’orrore del nazismo e dei primi rastrellamenti, il destino di Sofia, giovane donna ariana, si intreccia...

In una città alle cui porte bussa l’orrore del nazismo e dei primi rastrellamenti, il destino di Sofia, giovane donna ariana, si intreccia con quello Giacomo, scrittore ebreo ricercato dalla polizia per il suo libro “Il ladro di anime”, spietata denuncia dell’ideologia fascista.
Al loro amore si oppone Giulia, amica e coinquilina di Sofia con la testa infarcita da teorie antisemite.
Potrebbe sembrare la solita, banale storia d'amore ambientata in tempi lontani, ma non lo è.
Un volo sulla cenere è il racconto lucido e preciso del senso di smarrimento e solitudine che ogni guerra produce nei singoli individui.
E' la storia di una donna, Sofia, bellissima e forte, determinata, persa nei suoi libri e nei suoi disegni, che si innamora dell'uomo giusto al momento sbagliato, ma lo ama comunque di un amore profondo e totalizzante.
Un volo sulla cenere è anche la storia di Giulia, viva, solare e fragile, che si innamora dell'uomo sbagliato tradendo se stessa prima ancora di tradire la sua amica e sprofondare in un abisso di umiliazioni e violenza.
Ed è la storia di Giacomo, affascinante e misterioso scrittore, che fugge per salvare il suo libro dal rogo della censura.
Raramente simpatizzo con i personaggi femminili, ma credo che Sofia sia l'emblema della vera donna: libera, coraggiosa, indipendente, capace di amare un uomo fino in fondo pur mantenendo alti i propri valori e la propria dignità, pronta a proteggere a costo della vita il frutto di tanto amore.
Ho rivisto in Sofia tutte le donne del mondo, le donne delle guerre di ieri e di oggi, che fiere stringono al petto i propri figli e sfidano la morte ogni giorno.
Sulla copertina del libro è raffigurato un pettirosso. Chi conosce la leggenda legata a questo esserino, concorderà con me sul fatto che effettivamente, più che aquile o condor, molte donne sono meravigliosi pettirossi.
Ho letto con avidità questo romanzo perché sin dalle prime battute sono stata catapultata in un'epoca che conosco solo attraverso i libri, e in religioso silenzio ho seguito Sofia nel suo piccolo mondo fatto di vetri rotti, fischi di proiettili, odore di morte, dolore, disperazione, buio e...amore.
Ho temuto per la sua vita, mi sono arrabbiata con Giacomo, ho sofferto per Giulia e ho esultato scoprendo, nella follia della guerra, un improvviso barlume di umanità in chi non avrei mai immaginato.
A chi consiglio Un volo sulla cenere?
A chi spera, a chi crede, a chi cerca il bene, agli ostinati cronici, a chi sa di poter aspettare anche una vita intera perché ne vale la pena, a chi ama in silenzio, ma quel silenzio fa tremare il mondo.


"Ti confesso che non mi fa paura la fame o la sete,
non mi fa paura restare relegato in una stanza buia, 
senza luce, al freddo, no!
Ciò che mi tormenta l'anima è il timore di non rivedere 
più il tuo sorriso,
così grande da appagare la fame e la sete
i illuminare le mie interminabili notti..."

Titolo: Un volo sulla cenere
Autore: Claudia Petracca
Editore: Lupo Editore
Anno di pubblicazione: 2013
Pagine: 156
Costo: 11,00 Euro


You Might Also Like

1 commenti

Flickr Images

recentposts