Charlotte Salomon: la dignità degli esclusi

Ci hanno ammorbato l'infanzia e l'adolescenza col Diario di Anna Frank. Ricordo lo sguardo smarrito dei miei professori quando, can...

Ci hanno ammorbato l'infanzia e l'adolescenza col Diario di Anna Frank.
Ricordo lo sguardo smarrito dei miei professori quando, candidamente, ammettevo di non essermi emozionata leggendo la storia della povera Anna.
Eppure, per anni, mi sono sentita in debito nei confronti di un periodo storico che definire follia è poco.
Milioni di morti nei campi di sterminio, milioni di donne, uomini, bambini senza volto, senza nessuno che ne ricordi il nome.
Non mi sembrava giusto, non mi sembrava logico non avere nessuno da ricordare.
Così mi sono messa in cerca di un libro che mi raccontasse di qualcuno che non fosse Anna Frank e ho trovato lei: Chearlotte Salomon!!!
Di Charlotte mi ha raccontato David Foenkinos.
Bellissima, ebrea con lineamenti tedeschi, ultima discendente di una famiglia le cui donne soffrivano di crisi depressive che culminavano con il suicidio.
Prima ebrea ad essere ammessa all'Accademia di Belle Arti di Berlino.
Uccisa nel 1943 ad Auschwitz. Aveva 27 anni ed era al settimo mese di gravidanza.
Perchè mi ha tanto colpita la vita di questa giovane donna?
Innanzitutto perchè David Foenkinos la racconta con frasi brevi e concise perchè la guerra genera urgenza, l'angoscia di una gioavne donna che sente avvicinarsi la fine esige brevità. Non si può filosofeggiare sulla morte.
Forte e incosciente Charlotte, anche di fronte alla vigliaccheria di chi le toglie l'identità, di fronte alla violenza fisica e psicologica.
Una donna meravigliosa, una grande artista che racconta l'orrore della guerra senza mezzi termini, senza sentimentalismi.
Quando capisce che la sua fine si avvicina crea un corpus di 769 dipinti, conosciuti ( titolo: Vita? O teatro? Un dramma in musica) accompagnati da fitte annotazioni e da una colonna sonora in omaggio al suo unico, grande amore: Alfred Wolfshon. Per quel che mi riguarda, chiunque sia morto per mano nazista è un eroe che merita di essere ricordato e celebrato. L'unico modo per ricordare qualcosa o qualcuno è parlarne. Io, oggi, ho parlato di Charlotte Salomon!



Titolo: Charlotte
Autore: David Foenkinos
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: Gennaio 2015
Pagine: 200
Costo: 16,00 Euro



You Might Also Like

0 commenti

Flickr Images

recentposts